Uomo che impugna un radiocomando bianco a cui vi è attaccato un tablet. All’interno dello schermo si intravede un’immagine di ripresa aerea. Scritta di copertina “Simulatore di Droni FPV: Guida Per Principianti”

Simulatore di Droni FPV: Guida Per Principianti

Prima di lanciarsi nel volo in prima persona è sempre meglio dedicare un certo lasso di tempo alla pratica tramite un simulatore per droni FPV. Ma quali sono i più famosi? Come utilizzarli? Ecco tutto ciò che dovete sapere.

Cos'è un Simulatore di Droni FPV?

Si tratta di un software che permette di simulare l’esperienza di volo in prima persona, collegando il proprio visore e il proprio radiocomando al PC. È un passo necessario per tutti coloro che vogliano avvicinarsi a questo mondo, sebbene a prima vista possa risultare noioso.

Perché Utilizzare un Simulatore?

La pratica attraverso il simulatore presenta numerosi vantaggi.

  • Si evita di poter danneggiare il drone;

  • È possibile utilizzarlo senza i tipici limiti imposti dalla pratica dal vivo: ossia batterie del drone che si scaricano o maltempo;

  • Ci si può approcciare al mondo del volo FPV senza dover comprare un sistema di volo completo.

Sarebbe comunque sbagliato pensare che un simulatore è solo per principianti che necessitano di fare pratica. Come vedremo tra poco, esistono simulatori utilizzati anche per le gare di droni FPV.

Prima di Usare un Simulatore di Droni FPV

Prima di vedere quali sono i principali software presenti sul mercato, occorre portare alla luce due considerazioni per chi sta pensando di avvicinarsi al mondo del volo in prima persona tramite un simulatore.

  • Bisogna già possedere radiocomando e goggles compatibili con il simulatore che si vuole usare: controllate sempre quali accessori siano supportati dal simulatore.

  • Inizialmente, alcune persone potrebbero provare fastidio mentre si utilizza il visore in prima persona: si tratta di un malessere conosciuto come cinetosi, che può provocare nausea e giramenti di testa

Quale Simulatore di Droni FPV?

Ce ne sono di diversi tipi e costi. Possono riguardare sia l’addestramento di volo per attività hobbistica, sia per l’addestramento di piloti di droni professionali. Ma anche la simulazioni di vere e proprie gare di droni. Eccone alcuni.

DJI Drone Simulator

È il simulatore di volo proprietario dell’azienda DJI. Compatibile con Windows, è un simulatore dedicato espressamente ai sistemi di volo DJI. Prevede una versione trial scaricabile gratuitamente in grado di fornire una simulazione di volo FPV per droni consumer, mentre la versione completa del simulatore, che comprende l’addestramento per droni enterprise, è a pagamento.

Liftoff

Si tratta di uno dei simulatori più famosi in campo FPV. Compatibile con Windows, Mac e Linux, è disponibile su Steam. I puristi della simulazione potrebbero storcere il naso di fronte a Liftoff, in quanto lo potrebbero ritenere più affine alla categoria dei videogiochi, rispetto a quella dei simulatori.

Nonostante ciò è in grado di fornire un’esperienza FPV di prim’ordine e, a differenza del simulatore DJI, è compatibile con un grandissimo numero di radiocomandi, tra cui i controller Playstation e Xbox.

Velocidrone

È un simulatore di volo FPV per gare di droni, lo stesso che viene utilizzato per le competizioni della Coppia Italia Racing Drone DRF. Il realismo della fisica e la possibilità di partecipare a competizioni ufficiali sono sicuramente le sue punte di diamante.

Non è esattamente il simulatore che viene consigliato a chi deve prendere dimestichezza con il volo FPV, ma bensì a chi vorrebbe provare le sensazioni di una vera gara di droni.

FPV Freerider

E’ un simulatore disponibile sia per PC o Mac, nel caso lo si volesse scaricare da Steam, oppure anche per Android, con la versione FPV Rider APP.

Non è sicuramente tra i simulatori più avanzati, ma risulta essere una delle alternative più economiche. Vi è la possibilità di sperimentare il volo in ACRO e in angle, e di scaricare una demo gratuita in cui si può testare un singolo circuito.

Drone Racing League Sim

E’ il simulatore proprietario utilizzato dalla Drone Racing League, e rappresenta una delle migliori esperienze di simulazione in ambito racing. Come Velocidrone, fa della fisica e della possibilità di competere in gare ufficiali il suo punto di forza.

Pur non fornendo un vero addestramento al volo, e quindi magari sconsigliato per i principianti del volo in FPV, presenta comunque numerosi tutorial per padroneggiare gli aspetti più propriamente affini all’ambito racing.

Uncrashed: FPV Drone Simulator

Trattasi del simulatore che più si avvicina all’esperienza del volo freestyle. Disponibile su Steam, propone una personalizzazione estrema dell’ambiente simulato, in cui si può andare a decidere fattori come la gravità, il vento, la frizione dell’aria, oltre ad altri parametri.

E’ sicuramente il punto di riferimento per chi cerca un simulatore non orientato al racing ma che permetta al tempo stesso di testare le proprie capacità di volo in ambito urbano.

Flowstate

Non è decisamente un simulatore che punta sul comparto grafico. Ma il fatto che sia disponibile gratuitamente per il download su Steam è di sicuro qualcosa che compensa tutti quelli che sono gli altri difetti.

L’obiettivo, così come riportato sulla pagina del simulatore, è fornire un’esperienza quanto più realistica in termini di gare di droni. E quindi mettere in condizioni chi lo usa di vedere nei goggles esattamente ciò che si vedrebbe durante una competizione.

Conclusioni: Quanto Tempo Dedicare ad un Simulatore?

Non esiste una risposta valida per tutti. Come si è visto, i vari simulatori disponibili differiscono molto l’uno dall’altro in merito alla tipologia di addestramento che offrono.

In caso di principianti assoluti, considerate di dover spendere dalle 5 alle 10 ore prima di poter padroneggiare i meccanismi di volo in maniera tale da poter acquisire quella sicurezza necessaria per il primo volo.

Torna al blog
1 su 2